Player Analysis, Scouting

Erik Botheim: il nuovo centravanti del calcio norvegese

On Ottobre 29, 2021
By Nick Tapsee | 0 Comments

Profilo: Erik Botheim
Data di nascita: 10/01/2000
Altezza: 1.80 cm
Piede: Destro
Ruolo: Punta centrale
Club: FK Bodo/Glimt
Valore di mercato: 600 mila euro (fonte Transfermarkt)

botheim 2

Erik Botheim inizia a debuttare tra i professionisti a 15 anni con il FK Lyn nel 2016 in una gara di coppa nazionale norvegese. Il suo primo gol in carriera arriverà nel Maggio del 2018 in un match contro lo Steinkjer FK, match memorabile per il giocatore stesso in quanto in quella partita firmerà una tripletta. Ad oggi gioca con il FK Bodo/Glimt e si sta mettendo sempre più in luce anche in Conference League, dove recentemente ha firmato una doppietta contro la Roma di Mourinho.

Caratteristiche: Botheim è un attaccante che ha tante qualità tecniche che lo rendono un giocatore capace di giocare per la squadra e di non esser mai eccessivamente individualista. Ha una forte presenza fisica, infatti spesso riesce a vincere tanti duelli aerei, inoltre è un giocatore che solitamente ama giocare spalle alla porta, ricevere palla e farla circolare o cercare di fornire passaggi filtranti per gli inserimenti dei compagni di squadra. Per quanto riguarda le sue doti realizzative, ha un forte senso del gol, inoltre è un giocatore che statisticamente tende a cercare spesso la conclusione durante la partita (2.5 tiri a partita) ed ha una media gol di 0.6 a partita. Ama molto dialogare nello stretto con i compagni, cercando spesso di giocare il pallone con 1-2 tocchi al massimo per cercare di superare la linea di pressing avversaria.
Se dimostra da una parte di esser un ottimo giocatore sotto l’aspetto realizzativo, deve lavorare sul dribbling, qualità che spesso lo limita nelle sue giocate e dove tende più a prevalere con il suo diretto avversario usando il fisico. Osservando la sua heatmap, si può evincere che Botheim è un giocatore che si muove praticamente a tutto campo, scende fino alla linea mediana del campo per aiutare la squadra a salire, ama presidiare la trequarti campo cercando di fare scambi rapidi nella fase di sviluppo e rifinitura in attacco, poi da vero attaccante è molto presente in area di rigore cercando di cogliere opportunità per poter fare gol. Può migliorare sotto l’aspetto della fase di non possesso, dove nonostante partecipi attivamente alla fase difensiva della squadra andando lui per primo ad aggredire il portatore di palla, spesso tarda nella scelta dei tempi dei contrasti.

Analisi finale: in Norvegia paragonano Botheim ad Erling Haaland suo compagno di nazionale ed amico, ritengo che Botheim ha qualità importanti per diventare un futuro top player, ma necessita di lavorare sotto l’aspetto tattico del suo gioco, nonostante ciò dopo le prestazioni fornite in Conference League, i maggiori operatori di mercato inizieranno ad informarsi sul giocatore che ha un anno di contratto che lo lega al Bodo/Glimt.

0 comments on Erik Botheim: il nuovo centravanti del calcio norvegese

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.