L’Atalanta affronterà negli ottavi di finale di questa edizione della Champions League un’avversaria di livello internazionale: il Real Madrid di Zinedine Zidane. Andiamo a vedere come gioca la squadra del francese e come potrebbe mettere in difficoltà gli uomini di Gasperini.

UNA SQUADRA DECIMATA DALLE ASSENZE

Il Real Madrid arriva alla grande sfida europea contro l’Atalanta decimato dalle assenze. Nell’ultimo turno di Liga, contro il Valladolid, i giocatori della prima squadra a disposizione di Zidane sono stati 13. In ordine cronologico l’ultima e, forse, più importante defezione è quella di K. Benzema. Non è comunque certa l’assenza per la sfida di Bergamo, Zidane spera, infatti, nel recupero dell’attaccante francese. Oltre il numero 9 gli assenti sono Sergio Ramos, Carvajal, Rodrygo, Valverde, Odriozola, Marcelo, Hazard e Militao. Di questo elenco quelli che potrebbero tornare a disposizione per la gara d’andata degli ottavi di Champions League sono Odriozola, Militao, Hazard oltre a Benzema come detto in precedenza.

 

SOLIDITA’ DIFENSIVA E VITTORIE

Nonostante le innumerevoli assenze le merengues arrivano al match contro gli uomini di Gasperini forti di 4 vittorie consecutive e di 5 successi nelle ultime 6. La squadra blanca, fino a qui incostante e con continui alti (sinceramente troppo pochi per una squadra così) e bassi, sembrerebbe aver trovato una quadratura. I punti di svantaggio rispetto ai rivali dell’Atletico si sono ridotti a 3 (da ricordare, però, la partita in più giocata dal Real).

Nelle ultime 3 partite il Real Madrid non ha subito gol e, soprattutto, ha sofferto poco.  Solamente contro il Valladolid, il Madrid ha rischiato ed è stata salvata da 2 miracoli di Courtois e da un salvataggio, altrettanto miracoloso, di Nacho su tiro a botta sicura.

Nella vittoria per 2-0 contro il Valencia, l’estremo difensore madrileno è stato impegnato per una sola volta durante tutta la partita. Il dominio del Real è stato netto e la qualità tecnica del centrocampo di Zidane ha avuto la supremazia su un Valencia impalpabile. Da sottolineare però l’aggressività in fase difensiva dei 2 centrali (Varane e Nacho) che stanno offrendo prestazioni rassicuranti soprattutto quando si trovano a difendere alti in posizioni di campo meno pericolose.

Nella prossima clip si può notare l’attenzione del centrale difensivo francese che anticipa nettamente il suo avversario e, successivamente, copre bene scappando verso la porta di Courtois.

https://streamable.com/42b72d

 

Nella successiva, invece, Nacho difende in avanti e la sua aggressività porta al recupero palla in una situazione che poteva creare pericolosità per il Real.

https://streamable.com/5qxgzc

DOVE E COME L’ATALANTA PUO’ FARE MALE AL REAL

Abbiamo parlato positivamente della fase difensiva del Real ma non possiamo non sottolineare la caratura degli avversari incontrati dal Real nelle ultime partite in Liga. Getafe, Valencia e Valladolid ad oggi non possono essere paragonate alla forza dei bergamaschi.

Zidane nella partita vinta contro il Getafe ha messo una difesa a 3 con Marcelo e il giovane Marvin Park a fare i quinti sui lati, il francese Mendy come terzo centrale di sinistra.

https://streamable.com/9b6tq0

Mossa tattica interessante quella di Zidane. Concentriamoci prima sulla fase di non possesso. Mendy come terzo è molto rischioso. Nella pochezza della partita del Getafe (0 tiri in porta in 90 minuti) abbiamo trovato diversi spunti su cui l’Atalanta potrebbe lavorare.

Mendy-Zapata potrebbe essere un mismatch a favore del colombiano. Nella clip successiva il difensore del Real si fa anticipare nettamente e ed è costretto a commettere fallo. Chiaramente, è difficilmente pensabile che Zidane possa mettere Mendy in marcatura sulla punta colombiana come, allo stesso tempo, è difficile pensare che il Real possa giocare con la difesa a 3 contro la Dea (più che altro per le tante assenze in fase difensiva).

 

https://streamable.com/snxkjm

Un’altra situazione che potrebbe sfruttare la squadra di Gasperini la poca attenzione che la squadra di Zidane mette nel difendere la propria area.

Abbiamo elogiato precedentemente Nacho nella difesa aggressiva nella metà campo avversaria ma nella prossima clip è evidente il troppo spazio che Nacho lascia all’attaccante del Getafe in area di rigore. In sostanza non marca il suo avversario e lo lascia libero di colpire al volo (fortunatamente per il Madrid, non crea pericolo a Courtois).

https://streamable.com/kcrrsg

 

L’infortunio di Carvajal, probabilmente, farà optare Zidane per schierare Vasquez come terzino destro. C’è da dire che ha giocato molte partite in quel ruolo quest’anno ma, a mio parere, rischierebbe di soffrire troppo Gosens su quel lato.

Nella prossima clip – partita persa dal Real contro il Bilbao nella semifinale di Supercoppa spagnola – palese è l’errore dello spagnolo. Doppio per altro. Il primo perchè salta a vuoto mancando il pallone e il secondo perchè atterra il giocatore basco causando il calcio di rigore.

 

https://streamable.com/6pnq3z

Chiaramente se messo sotto pressione, giocando in un ruolo non suo, potrebbe andare in seria difficoltà come si può notare dalla successiva lavagna. Qui, commette un errore tecnico e tattico che un difensore non dovrebbe mai fare andando a rinviare il pallone maldestramente al limite dell’aria.

https://streamable.com/c4zf97

 

Giocando una partita offensiva e sfruttando le fasce l’Atalanta potrà mettere in seria difficoltà il Real Madrid. Anche se l’assenza di Hateboer sulla corsia di destra si farà sentire. Nell’unica sconfitta delle ultime 6, contro il Levante, molti sono stati gli errori in fase difensiva. Anche se c’è da ricordare che gli uomini di Zidane hanno giocato per più di 80 minuti in inferiorità numerica per l’espulsione di Militao.

Interessante, però, analizzare le successive clip in 2 diversi istanti di match in cui si era, ancora, 11 vs 11 (quindi nei soli primi 10 minuti di partita). Nella prima ripartenza rapida del Levante che trova totalmente impreparata la fase difensiva madrilena. I posizionamenti sono errati e, come si può ben notare, la distanza tra i 4 difensori è troppo ampia. Verticalizzazione degli uomini in maglia rossoblù con Militao che alla fine riesce con una buona chiusura a sventare il pericolo. Ma una circostanza del genere contro una squadra come la Dea non può essere permessa.

Nella seconda, altra verticalizzazione del Levante e, addirittura, in una situazione di 3 vs 1 a favore Real Madrid, la difesa scappa malissimo facendosi imbucare. Risultato fallo da ultimo uomo ed espulsione per Militao.

https://streamable.com/pbcqni

 

 

https://streamable.com/djxiju

 

Nella terza e ultima clip analizziamo il gol preso dal Real Madrid, questo si in inferiorità numerica però.

Simile alla situazione precedentemente visualizzata nella clip sulla semifinale di Supercoppa. Cross dalla destra che arriva a sinistra e coglie impreparata la retroguardia blanca. In questa occasione è Asensio che doveva fare un passo indietro e mettersi sulla linea dei difensori. Odriozola non ha colpe avendo, addirittura, 2 uomini da da marcare. In questo caso la non propensione alla fase difensiva di Asensio ha causato la subita del gol (nell’occasione è doveroso citare i meriti dell’azione del Levante. Cross perfetto di Miramon e controbalzo ottimo di Morales).

 

https://streamable.com/k0qkxh

 

FASE di POSSESSO

Chiaramente farà tutta la differenza del mondo l’assenza di Karim Benzema. Il maggior candidato per sostituirlo è Mariano Diaz (nell’ultimo turno di Liga è andato a segno 2 volte ma entrambe le reti, giustamente, annullate per fuorigioco).

Nella vittoria contro il Getafe, come detto precedentemente, la difesa a 3 del Madrid ha dato spunti molto interessanti. Mendy che abbiamo visto andare in difficoltà in fase difensiva può essere invece un’arma importante in fase di possesso grazie alla sua rapidità e, soprattutto, al suo coraggio nel provare sempre a saltare l’uomo.

https://streamable.com/to3kp8

https://streamable.com/eik7to

Nella prossima clip la qualità e, allo stesso tempo, la pazienza in fase di costruzione hanno portato pericolosità. Da notare il grandissimo movimento di tutti gli effettivi madrileni. Marcelo, quinto di sinistra, nel bel mezzo dell’azione si trova in mezzo al campo lasciando spazio a sinistra. Benzema, come di consueto, si sposta largo a sinistra lasciando spazio agli inserimenti dei suoi compagni. L’azione si conclude con uno spunto di Mendy che trova la rapidità di Vinicius che si conquista un calcio d’angolo. Avere, poi, Modric e Kroos diciamo che aiuta in fase di possesso.

https://streamable.com/c8psdz

Il gol del 2 a 0 di Mendy è lampante rispetto alla quasi assenza di un ruolo determinato e fisso. Casemiro è più alto per permettere e lasciare spazio a Modric di impostare. La palla al croato non arriva perchè Mendy, nuovamente, decide di provare a saltare l’uomo. Lo salta e non ferma la corsa andando ad attaccare la porta. L’azione si chiude con la palla dentro di Marcelo e il tocco vincente dello stesso Mendy.

https://streamable.com/n4p7or

 

Il gol del vantaggio, invece, che racchiude l’identità tattica di Zidane. Benzema viene a prendere la palla a sinistra con Casemiro che fa la punta per permettere ai giocatori più qualitativi di impostare. Marcelo, nuovamente, si stringe e Casemiro prende la sua posizione. L’azione si conclude con un bel gol da prima punta di Benzema.

https://streamable.com/1vhlt9

 

Anche nella successiva clip Benzema si crea l’occasione partendo da sinistra. Questo è un attaccante totale che si muove tanto ma, allo stesso tempo, si fa trovare in area di rigore pronto per colpire.

 

Ennesimo movimento a cercare il pallone per Benzema. Questa volta in zona di rifinitura(spazio di campo tra il centrocampo e la difesa avversaria) dove con un semplice 1-2 con Modric si smarca e prova l’imbucata sulla fascia.

https://streamable.com/0xgl6s

 

Nella vittoria contro il Valencia l’attaccante francese compie il consueto movimento. L’azione parte con un cambio di gioco rischioso di Mendy, Carvajal sfrutta il troppo spazio lasciato dai valenciani e, con intelligenza, muove il pallone di nuovo a sinistra. Benzema non attacca la linea ma preferisce allargarsi sulla fascia sinistra.  Il risultato è l’ennesimo gol.

https://streamable.com/s7dzm3

 

Abbiamo rimarcato le difficoltà che potrebbe avere Vasquez in un probabile duello con Gosens in fase difensiva. Allo stesso tempo, il Real dovrà sfruttare la qualità in fase offensiva del terzino, adattato, spagnolo. È lui che arriva con i tempi giusti e con qualità a creare l’assist per una grande occasione da gol di Benzema.

https://streamable.com/6yieng

 

L’ azione del gol del 2-0 di Kroos è un mix di tutto il Real Madrid di questo periodo. Movimento continuo di ogni giocatore. Modric quando non ha la possibilità di impostare si muove cercando degli spazi, anche in porzioni di campo non proprio “sue“. La pazienza nel far girare il pallone unita alla qualità nel palleggio, fa si che lo spazio si riesca a trovare. L’assist, neanche a dirlo, è di Vasquez che una volta consegnato il pallone a Modric si butta dentro l’area di rigore.

https://streamable.com/cxiloi

 

 

TRANSIZIONE OFFENSIVA

Da ultimo, un aspetto fondamentale potrebbe essere la transizione offensiva del Real Madrid. Il contropiede rischia di essere letale per una squadra offensiva come l’atalanta. Nelle prossime 2 clip vengono analizzate delle transizioni offensive nella sconfitta contro il Levante.

La prima ha portato, addirittura, il gol di Asensio. Stupenda come nasce la transizione, Benzema con qualità cura il pallone e, successivamente, con la stessa qualità Kroos serve Asensio che in velocità brucia tutti e segna.

https://streamable.com/dkcvwm

 

Nella prossima clip contropiede rapidissimo del belga che avendo tanto spazio sfrutta la velocità e serve un pallone qualitativo per Benzema che, però, non riesce a portare in vantaggio il Real Madrid. Non ci sarà, molto probabilmente, Hazard ma dovrebbe esserci Vinicius.

https://streamable.com/0se0op

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0 comments on Real Madrid: come arriva al match europeo contro l’Atalanta.

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.