Addio Italia: il calciatore torna in patria dopo 15 anni e 320 presenze in Serie A

Il calciatore è pronto a tornare in patria a distanza di quindici anni dall’ultima volta: lascia l’Italia dopo 320 presenze in Serie A. 

Nei campionati italiani è foltissima la presenza di calciatori stranieri. Si parla ormai da diversi anni di un problema “culturale” che vede gli operatori di mercato cercare sempre nuovi giocatori all’estero piuttosto che puntare sui giovani italiani provenienti dal vivaio. Se si leggono le statistiche fornite dal CIES, si legge un dato “preoccupante”: tra i maggiori campionati europei, la Serie A è quella con la più alta presenza di stranieri. Ben il 61,3% di calciatori militanti in Serie A sono stranieri, con un conseguente 38,7% di italiani.

Un problema non da poco che ne ha causati tanti anche alla Nazionale, non qualificatasi alle ultime due edizioni dei Mondiali. Eppure, in Italia arrivano anche parecchi calciatori dall’estero che poi si innamorano del nostro paese e costruiscono qui la loro carriera calcistica e vita personale. Tra questi c’è stato sicuramente Albin Ekdal, centrocampista svedese che in Italia ha vestito le maglie di Juventus, Siena, Bologna, Cagliari, Sampdoria e Spezia.

Ekdal lascia l’Italia per tornare in Svezia

Arrivato alla Juventus dall’IF Brommapojkarna nel lontano 2008, a soli 18 anni, Ekdal ha vissuto gran parte della sua carriera in Italia, dove ha disputato 320 presenze in Serie A, 9 in Serie B e 16 in Coppa Italia. Le sue esperienze più significative sono state con le maglie di Cagliari e Sampdoria con le quali ha disputato rispettivamente 122 e 126 presenze.

La sua storia d’amore con l’Italia si è interrotta solo per qualche anno: nel 2015 si trasferì in Germania, passando dal Cagliari all’Amburgo. Dopo tre anni in Germania, però, in seguito alla prima storica retrocessione dell’Amburgo in Zweite Liga, Ekdal torna in Italia dove firma con la Sampdoria. Con i blucerchiati giocherà quattro anni, prima di rimanere svincolato e trasferirsi sempre in Liguria, allo Spezia, in quella che sarà la sua ultima squadra italiana.

Ekdal lascia lo Spezia e torna in Svezia
Risoluzione con lo Spezia, Ekdal pronto a tornare in Svezia (LaPresse) – calciotactics.it

Nella giornata di ieri, infatti, il club ligure ha comunicato di aver trovato l’accordo per la risoluzione del contratto che legava Ekdal allo Spezia. Dopo un inizio di stagione difficile in Serie B, le strade dello svedese e della squadra spezzina si sono così separate. Adesso, dopo quindici anni di onorata carriera, è arrivato il momento di tornare a casa.

Alla soglia dei 35 anni (li compirà il prossimo luglio), Ekdal ha voglia di ritornare in Svezia per chiudere lì la sua carriera. Alla finestra ci sono il Djurgårdens e soprattuto l’IF Brommapojkarna, squadra in cui il centrocampista è cresciuto e ha esordito nel calcio dei grandi. Ekdal si prenderà qualche giorno di tempo prima di scegliere la sua prossima destinazione. Una cosa è certa: i tifosi italiani non dimenticheranno mai il suo nome.

Impostazioni privacy