De Laurentiis cede il club: il colosso pronto all’acquisto

Momento difficile e voci su una possibile cessione della società che continuano a susseguirsi in città: un colosso pronto ad acquistare il club di De Laurentiis.

Dopo la vittoria straordinaria dello scudetto a trentatré anni dall’ultima volta, il Napoli non sta attraversando un momento semplicissimo. La stagione è iniziata nel peggiore dei modi con il nuovo tecnico Rudi Garcia, arrivato sulla panchina al posto di Luciano Spalletti, e ora Walter Mazzarri sta provando a far rialzare una squadra spenta e senza cattiveria.

Molti tifosi partenopei stanno imputando al presidente Aurelio De Laurentiis questo momento difficile della squadra, accusandolo di non aver preso scelte giuste in estate dopo la vittoria del campionato. Dalla decisione di affidarsi a Garcia (esonerato dopo quattro mesi) per il post Spalletti ad acquistare la scommessa Natan per sostituire il colosso di difesa Kim Min-jae, senza dimenticare l’addio di Cristiano Giuntoli per dare il compito di direttore sportivo al meno esperto Mauro Meluso.

Eppure, nonostante queste lievi critiche da parte di tifosi e addetti ai lavori, De Laurentiis non ha nessuna preoccupazione al momento. Cosa che invece ha sicuramente suo figlio Luigi De Laurentiis, patron del Bari. La società pugliese l’anno scorso è andata a un passo dalla promozione in Serie A, perdendola nei minuti di recupero della finale playoff con il Cagliari per gol dell’immortale Leonardo Pavoletti. E quest’anno la storia è ben diversa: i galletti sono undicesimi in classifica con soli 21 punti conquistati in 17 giornate. Una situazione che non sta piacendo ai tifosi, che hanno chiesto a più riprese la cessione della società, accusando la famiglia De Laurentiis di pensare solo al Napoli e non ai loro colori.

Cessione Bari, il colosso italiano interessato

Il Bari dovrà anche pensare alla questione multiproprietà, sapendo di dover cedere la società in caso di promozione in Serie A in quanto non è possibile avere due società nella stessa categoria. Nonostante il Consiglio Federale abbia deciso di prorogare la scadenza per il divieto delle multiproprietà all’inizio della stagione 2028/2029, quello della cessione è un argomento da affrontare. Con i tifosi del Bari che sperano il prima possibile.

Cessione Bari, il colosso italiano ci pensa
Cessione Bari, ecco i primi movimenti (LaPresse) – calciotactis.it

Nelle ultime ore era circolata una voce su un possibile interessamento di Grimaldi Group, multinazionale operante nel settore dei trasporti marittimi e nella logistica, intenzionata all’acquisto del club. Da Bari hanno subito smentito questa ipotesi, dicendo che per ora De Laurentiis non pensa alla cessione. Ma chissà se queste non siano smentite di circostanza per calmare le acque. Solo il tempo ce lo dira.

Impostazioni privacy